Via Verde operativa, Di Giuseppantonio: "Puntiamo a 1000 posti di lavoro"

Il Progetto della Via Verde della Costa dei Trabocchi entra nella fase operativa: entro il 30 aprile i Comuni costieri dovranno presentare i propri interventi. Dalla Regione 16 milioni di euro per acquistare le aree di risulta

Il Progetto della Via Verde della Costa dei Trabocchi entra nella fase operativa: entro il 30 aprile ciascun Comune costiero dovrà presentare alla Provincia un progetto relativo all’intervento che intende realizzare sulle aree dismesse attigue a quelle su cui sorgerà la pista ciclabile, compresi gli edifici delle ex stazioni ferroviarie.

I progetti presentati dai singoli Comuni saranno inseriti nella programmazione generale della Provincia che dal canto suo sta completando la procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS).

Come ha chiarito l'assessore regionale Mauro Febbo durante la riunione in Provincia, con i fondi FAS erogati dalla Regione sarà possibile acquistare le aree ferroviarie dismesse ed i 16 milioni di euro previsti potranno diventare 30, in tal senso c’è la disponibilità del  Presidente della Regione Gianni Chiodi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Presidente Della Provincia Di Giuseppantonio punta soprattutto all'occupazione. "Uno studio congiunto condotto dal Patto Territoriale Sangro-Aventino insieme a Provincia, Comuni, Camera di Commercio, Associazione degli Industriali e associazioni di categoria del Commercio dice che a breve questo Progetto legato alla Costa dei Trabocchi  sarà grado di produrre mille posti di lavoro. Io spero che siano anche di più – conclude il Presidente - e per questo, vista la crescente emergenza occupazionale, mi auguro che tutti i soggetti interessati operino nel rispetto dei tempi che ci siamo dati. Presto inoltre incontreremo le Ferrovie dello Stato per rivedere le condizioni del comodato d’uso delle aree di risulta".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • L'Abruzzo scelto per la sperimentazione dell'app Immuni con Liguria e Puglia, si parte a giugno

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • In Abruzzo arrivano i Condhotel, stanze d'albergo vendute ai privati

  • Decathlon investe in provincia di Chieti: apre un secondo punto vendita

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

Torna su
ChietiToday è in caricamento