Cronaca

Truffe ai commercianti nel Chietino, sospettato un 41enne

L'uomo, originario di Campobasso e con numerosi precedenti, potrebbe essere il responsabile di alcuni raggiri commessi ai danni di esercenti della nostra provincia

Potrebbe essere un 41enne della provincia di Campobasso, con a carico numerosi precedenti per truffa e altri reati contro la persona e il patrimonio, il responsabile di alcune truffe recentemente commesse ai danni di commercianti della provincia di Chieti.

L'uomo, infatti, è stato riconosciuto colpevole di almeno due raggiri messi a segno ad Agnone, in provincia di Isernia, e pertanto denunciato dai Carabinieri del Nor della locale Compagnia, che ora appunto stanno accertando se il 41enne sia coinvolto anche in altre vicende analoghe nei territori delle limitrofe province di Chieti, Caserta, Frosinone, Campobasso e L’Aquila.

Le due vittime finora accertate (il titolare di una macelleria e il titolare di un’attività di prodotti dolciari) sono state contattate dal pregiudicato, che sotto falso nome si spacciava quale incaricato di una ditta chiedendo l’acquisto di prodotti per un ammontare di circa 2.000 euro nel primo caso e di circa 1.500 euro nel secondo, per poi concordare i pagamenti attraverso un bonifico bancario.

Successivamente il truffatore faceva giungere sull'account delle attività commerciali la conferma di un ordine di bonifico, risultato poi fasullo.

Le indagini dei Carabinieri hanno permesso in poche ore di smascherare l’imbroglio e identificare il 41enne, nei confronti del quale è stata redatta un'informativa alla Procura della Repubblica di Isernia, che già nei prossimi giorni potrebbe emettere un provvedimento di misura cautelare per i reati commessi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe ai commercianti nel Chietino, sospettato un 41enne

ChietiToday è in caricamento