menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa su carburante a Sangritana e Regione: tutti assolti

La Procura, che ha chiesto la condanna, accusava che c'erano stati fasulli "pieni" di nafta verificatisi dal 19 aprile del 2006 al 30 settembre 2010. Per il tribunale di Lanciano 'il fatto non sussiste'

Sono stati assolti i due funzionari di Sangritana e il legale rappresentante di una società che erano imputati al processo per la presunta mega truffa allo Stato e alla Regione Abruzzo di carburante per autotrazione dei treni ai danni della Ferrovia Adriatico Sangritana per 680mila euro, pari a 613.639 litri di gasolio.

Secondo la Procura, che aveva chiesto la condanna, c'erano stati fasulli "pieni" di nafta verificatisi dal 19 aprile del 2006 al 30 settembre 2010. La procura parlava di fittizio rapporto tra le due societàmediante la formazione di falsi documenti di trasporto e false fatture.

Oggi il giudice Francesco Marino ha assolto Luigi Di Diego e Giovanni Gaspani di Sangritana, assieme a Nicola Melchiorre della Euroservice perchè "il fatto non sussiste". Con tala società di carburanti la Sangritana avrebbe intrattenuto per 4 anni un rapporto di compravendita.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento