rotate-mobile
Cronaca

Terremoto nel centro Italia, paura anche a Chieti

La scossa è stata di magnitudo 6.0 gradi Richter con epicentro ad Accumoli (Rieti)

Il letto che balla, un boato infinito e l'ora maledetta. Alle 3,36 di mercoledì 24 agosto la terra è tornata a tremare nel centro Italia provocando morti e feriti. Il bilancio è ancora in corso.

Come ha reso noto l’Ingv, il sisma ha avuto una magnitudo di 6.0, una profondità di 4 km ed è stato registrato alle 3.36 con epicentro ad Accumoli, vicino Rieti. A questa prima scossa ne sono seguite altre nella notte: una di magnitudo 3.9 vicino Perugia, e altre due di magnitudo 3.9 e 3.8 sempre nei pressi di Rieti. È stata di magnitudo 5.4 la seconda forte scossa di terremoto registrata alle 4:33, con epicentro tra Norcia (Perugia) e Castelsantangelo sul Nera (Macerata) ed ipocentro a 8,7 chilometri di profondità.

La scossa è stata percepita nettamente anche a Chieti e in tutto l’Abruzzo. Tante le persone scese in strada nel cuore della notte. Dall'Abruzzo stanno intervenendo nei comuni danneggiati Protezione Civile e 118 mentre una squadra dei Vigili del Fuoco di Chieti è partita da poco per Accumoli.

Due le autoambulanze partite da Chieti verso il campo sportivo di Amatrice e due feriti sono stati ricoverati in Rianimazione al SS. Annunziata dove è possibile donare il sangue.

In Abruzzo è in corso la stima dei danni. Nella notte si è sentito un forte rumore di crollo dalla parete est del Corno Piccolo sul Gran Sasso. A seguito del terremoto alcuni giunti di pilastri che sorreggono i viadotti della A25 tra Pratola e Cocullo (L'Aquila) si sarebbero mossi: al momento sono in corso controlli, la circolazione resta comunque aperta e regolare.

epicentro scosse-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto nel centro Italia, paura anche a Chieti

ChietiToday è in caricamento