Cronaca Lanciano

Presta 200 euro all'amico, ne rivuole 550 e gli distrugge il televisore: arrestato

Un 22enne di Lanciano arrestato per tentata estorsione e lesioni personali. Dopo aver prestato i soldi a un romeno lo ha picchiato e minacciato

Ha prestato 200 euro all’amico pretendendone indietro 550. Protagonista dell’episodio un 22enne di Lanciano, noto alle Forze dell’Ordine e con un carattere alquanto violento. Il giovane non si è fatto scrupoli e dopo essersi recato sotto casa dell’amico ha dapprima minacciato la madre del ragazzo e poi, dopo essersi introdotto in casa con la forza, ha picchiato anche lui. L’episodio è avvenuto ad ottobre dello scorso anno e  venerdì scorso l’Autorità Giudiziaria di Lanciano ha emesso un’ordinanza di misura cautelare agli arresti domiciliari.

I carabinieri avevano già denunciato il giovane in stato di libertà all’epoca dei fatti con le accuse di tentata estorsione, lesioni personali, danneggiamento e violazione di domicilio. Gli uomini dell’arma avevano accertato che il 22enne dopo essersi introdotto con la forza in casa dell’amico, un romeno suo coetaneo, gli aveva dapprima distrutto il televisore e poi lo aveva aggredito colpendolo al volto e procurandogli delle lesioni con una prognosi di tre giorni. Prima di allontanarsi lo aveva anche minacciato di ulteriori conseguenze qualora non avesse provveduto in breve tempo a restituirgli 550 euro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presta 200 euro all'amico, ne rivuole 550 e gli distrugge il televisore: arrestato

ChietiToday è in caricamento