Tenta di investire un carabiniere e lo minaccia di morte: condannato

Un anno e 4 mesi al 26enne arrestato a Francavilla lo scorso 27 dicembre. Aveva anche cercato di proteggere la fuga di un altro ragazzo

Il gip del tribunale di Chieti ha condannato a un anno e 4 mesi il 26enne che lo scorso 27 dicembre, a Francavilla al mare, aveva tentato di investire un carabiniere.

Il giovane, che era già stato arrestato durante il primo lockdown dal Nucleo Operativo e Radiomobile di Chieti e sanzionato più volte per la violazione della normativa sul Covid – 19, il 27 dicembre scorso si trovava con un altro giovane nel parcheggio di un supermercato a Francavilla quando, alla vista dei carabinieri, ha cercato di investire un militare a piedi e di speronare l’auto, favorendo la fuga dell’amico che era sottoposto a foglio di via.

Una volta fermato in un angolo del parcheggio ha continuato a minacciare i carabinieri dicendo: “oggi e’ un buon giorno per uccidere un carabiniere…vi ammazzo”. Arrestato immediatamente con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e favoreggiamento, ieri è arrivata la condanna nei suoi confronti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Megalò arriva il colosso irlandese Primark

  • VIDEO-In Italia per girare lo spot della pasta De Cecco, multato per assembramenti l'attore Can Yaman

  • L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

  • Esce dal negozio con le scarpe nuove ai piedi, dopo aver messo le vecchie nella scatola: denunciato

  • Allerta meteo della Protezione civile: nevicate fino a quote collinari

  • Focolaio dopo l'uccisione del maiale: a Pizzoferrato salgono a 71 i positivi

Torna su
ChietiToday è in caricamento