rotate-mobile
Cronaca

Teatino evade dai domiciliari e si costituisce a Venezia: "Mia mamma è andata in Messico, meglio in carcere che solo"

Un 37enne è stato arrestato per evasione, dopo essersi rivolto alla questura con una versione che sembrava quasi uno scherzo

Si è presentato alla polizia di Venezia, spiegando di essersi allontanato dalla propria abitazione di Chieti, in cui doveva restare agli arresti domiciliari, perché la mamma era partita per il Messico e nessuno poteva occuparsi di lui. Una situazione esilarante e insolita per gli agenti del Corpo di guardia della questura a Santa Croce. 

L'uomo, 37 anni, di Chieti, ieri mattina (lunedì 22 maggio) ha raccontato di preferire il carcere. Così, dopo un controllo, gli agenti hanno verificato che quanto raccontato corrispondeva al vero. Così, il teatino è stato arrestato per evasione. Oggi l'arresto è stato convalidato dal giudice e l'uomo è stato portato nel carcere di Venezia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatino evade dai domiciliari e si costituisce a Venezia: "Mia mamma è andata in Messico, meglio in carcere che solo"

ChietiToday è in caricamento