menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sit in dei lavoratori di Teateservizi, lo scorso luglio

Sit in dei lavoratori di Teateservizi, lo scorso luglio

Teateservizi non può assumere i vincitori di concorso: scattano le azioni legali

I sindacati hanno convocato un'assemblea davanti alla sede del Comune per illustrare ai lavoratori le iniziative intraprese per il mancato rispetto degli accordi con la società

Non c'è pace per Teateservizi, dove, al momento, i lavoratori patiscono ancora incertezze sul proprio futuro. I sindacati, inoltre, lamentano il mancato rispetto degli accordi sulla conversione dei contratti da determinato a indeterminato per i vincitori di concorso. 

Per questo, è stata indetta un'assemblea retribuita del personale per giovedì 20 febbraio, dalle ore 10 alle 13, nell'area antistante l'ingresso del Comune di Chieti. La riunione è stata indetta da Cgil Fp, Cisl Fip, Confsal Fenal, Uil Fpl, per aggiornare i lavoratori sulle azioni legali intraprese dalle organizzazioni sindacali. 

A pesare ancora di più sulla situazione occupazionale c'è il fatto che a marzo scadrà il contratto di lavoro a termine dei vincitori di concorso, che però, al momento non possono essere assunti: l'azienda, infatti, non ha approvato il bilancio 2018, condizione che ha determinato il blocco delle assunzioni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento