Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Stop ai trasporti eccezionali sui viadotti della A14: problemi di staticità nel tratto chietino?

Riunione urgente in Regione sabato mattina dopo che Autostrade per l’Italia ha negato a Walter Tosto il transito su alcuni sovrappassi

Una riunione urgente è stata convocata in Regione domani mattina alle 8  per discutere delle autorizzazioni alla circolazione dei trasporti eccezionali sui viadotti dell’autostrada A14.

Tutto sarebbe nato dal diniego da parte di Autostrade per l’Italia di transito di alcuni mezzi pesanti della Walter Tosto su alcuni sovrappassi che si trovano in provincia di Chieti per via di una presunta pericolosità, ma senza fornire ulteriori spiegazioni. Il che ha creato qualche problema alla ditta teatina ma, soprattutto, ha fatto presupporre la presenza di problemi di staticità lungo i viadotti della A14.

Da qui la convocazione di un vertice urgente in Regione, al quale sono stati invitati anche il presidente della provincia di Chieti, il prefetto  Corona, Autostrade per l’Italia e Walter Tosto.

“Siamo preoccupati – commenta l’onorevole Fabrizio Di Stefano - e allo stesso tempo desiderosi di sapere se la riunione è perché i sovrappassi sono inadeguati o i trasporti sono troppo eccezionali. Nel primo caso, infatti, e cioè se il rischio è dovuto allo status di conservazione di questi sovrappassi, allora è una preoccupazione oggettiva e, riguardando tutta la collettività, è legittimo che veniamo informati; nel secondo caso invece, e questo sembrerebbe poiché tra i convocati, in maniera alquanto anomala, risulta anche l’azienda specifica, dovremmo invece capire cosa trasporta questa azienda di così pericoloso per la viabilità stradale e, ancora, se la Regione si muove per i trasporti di una singola azienda o per i trasporti di tutti i cittadini che usano le Autostrade d’Italia”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop ai trasporti eccezionali sui viadotti della A14: problemi di staticità nel tratto chietino?

ChietiToday è in caricamento