menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stato di agitazione personale Teateservizi: chiuso il tavolo di conciliazione in Prefettura

Si è svolta questa mattina la riunione su richiesta dei sindacati a cui ha partecipato anche il sindaco Di Primio

Incontro in Prefettura questa mattina sullo stato di agitazione del personale dell'azienda partecipata Teateservizi. Al tavolo erano presenti le segreterie territoriali di CGIL, CISL e CONFSAL, oltre al sindaco Di Primio. 

"A conclusione della riunione odierna – fa sapere il Sindaco – grazie alla collaborazione da parte di tutti, la procedura di raffreddamento si è conclusa positivamente. Condividendo le richieste avanzate nel corso dell’incontro, in primis la garanzia di stabilizzare a tempo indeterminato il personale addetto alla riscossione attualmente precario, ho ribadito l’approvazione del Comune all’operazione, purché l’intervento abbia una sostenibilità economico-finanziaria. L’auspicio, infatti, è quello di garantire un futuro ai lavoratori, perseguendo al contempo i criteri di economicità in considerazione del fatto che il personale con contratto di lavoro somministrato ha un costo superiore a quello a tempo indeterminato. Visto che l’Amministratore Unico della Teateservizi, Carlo Festa, è in regime di prorogatio – ha proseguito il Sindaco – e considerato che la nuova tipologia di assunzione è un atto di straordinaria amministrazione, ho proposto di attendere l’insediamento del nuovo Amministratore, presumibilmente il 25 marzo, per procedere alla stabilizzazione definitiva dei lavoratori a tempo determinato a patto, ovviamente, che la scelta sia sostenibile economicamente per la Società e per il Comune".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento