Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca

Sospensione agenzie formative, intervengono Tavani e Petrucci

Il vicepresidente Tavani e l’assessore Petrucci: "Non potevamo lasciare inattivi i 15 dipendenti. Stiamo lavorando per trovare una soluzione, non è il momento delle strumentalizzazioni"

“Le Agenzie Formative della Provincia non sono state chiuse: sono momentaneamente inattive perché stanno vivendo una fase di assestamento temporaneo legata al futuro della formazione, vedi l’Intesa sottoscritta fra la Regione e le quattro Province, ma anche alla verifica del rispetto del patto di stabilità e soprattutto alla condizione della Provincia quale Ente strutturalmente deficitario e che come tale ha bisogno di un’apposita autorizzazione ministeriale per poter procedere alle assunzioni a tempo determinato, comprese quelle dei docenti che operano nelle Agenzie formative”. Lo affermano il vice Presidente Antonio Tavani e l’Assessore alla pubblica istruzione e formazione Mauro Petrucci.

Per i due amministratori è incomprensibile la proclamazione dello stato di agitazione: “I 15 dipendenti in organico presso le due Agenzie – continuano - sono stati collocati, nell’ambito dello stesso Settore,  presso i Centri per l’Impiego che, come è altrettanto noto, vivono a loro volta un momento di difficoltà per il mancato rinnovo dei contratti, indipendente della volontà di questa Aaministrazione, a diverse figure professionali che vi operavano fino al 31 dicembre. Stiamo lavorando per ridurre i disagi e nella prospettiva di poter riavviare l’attività delle Agenzie: probabilmente i tempi non saranno brevi così come ci sarà bisogno di risorse finanziarie che dovranno esserci trasferite” “Da tutte le organizzazioni sindacali, compresa la Cgil, ci attendiamo una piena assunzione di responsabilità” conclude il vice Tavani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospensione agenzie formative, intervengono Tavani e Petrucci

ChietiToday è in caricamento