rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Guardiagrele

Stamina, il papà di Noemi: "Per noi le sentenze valgono, chi difende questi bambini?"

Parla Andrea Sciarretta, il papà della bimba di Guardiagrele affetta da Atrofia muscolare spinale (Sma1) e che ha ottenuto il sì dei giudici per l'accesso al metodo Stamina

"Se c'è ancora una legge in Italia, per noi le sentenze valgono, sia per Noemi che per i 200 che hanno ricevuto le ordinanze positive dai giudici e che sono in lista di attesa. Se anche le decisioni del giudice non vengono prese in considerazione, questi bambini da chi vengono difesi?".

A dirlo è Andrea Sciarretta, papà di Noemi, la bimba di Guardiagrele affetta da Atrofia muscolare spinale (Sma1) e che ha ottenuto il sì dei giudici per l'accesso al metodo Stamina. Il suo fondatore, Davide Vannoni, è stato però nel registro degli indagati per truffa e associazione a delinquere.Stamina “

"In tutta questa storia - dichiara Sciarretta - si è perso il protagonista, il malato, il bambino, orfano di cura, che davanti a sè non ha altro che la morte. Non capisco perchè' il diritto alla liberta' di scelta di un individuo venga così leso. Io sono uno dei milioni di papa' in Italia e voglio dare una possibilità alla mia bambina. Io mi prendo le responsabilità. La verità è che questi bambini nessuno li ha mai visti".

Noemi il prossimo 31 maggio compirà due anni. Ha appena iniziato a farsi capire. "Ma sui movimenti il mostro avanza", dice ancora il papà. Ieri intanto una ragazza di 21 anni che era in lista di attesa è morta.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stamina, il papà di Noemi: "Per noi le sentenze valgono, chi difende questi bambini?"

ChietiToday è in caricamento