Spaccio in pieno centro nel primo giorno di 'lockdown': denunciato dalla polizia

Il suo andirivieni non è passato inosservato ai poliziotti che lo hanno fermato e perquisito. Gli è toccata anche una sanzione amministrativa

Il divieto di uscire di casa se non per situazioni di necessità non ha fermato un cittadino poco meno che 40enne dal recarsi dalla periferia teatina in piazza Trento e Trieste, ieri, probabilmente per una cessione di sostanze stupefacenti.

Il suo andirivieni non è passato inosservato ai poliziotti della questura di Chieti, impegnati nei controlli durante il primo giorno di ‘zona rossa’, che lo hanno fermato.

L’uomo, di nazionalità bulgara, è stato perquisito e trovato con un piccolo quantitativo di droga suddiviso in dosi addosso, nascosto tra la biancheria intima, circostanza che ha fatto proseguire la perquisizione nell'abitazione dello stesso dove la polizia ha rinvenuto circa 40 grammi tra hashish e marijuana. La sostanza è stata sequestrata asseiem a un bilancino di precisione e a 250 euro in contanti. 

L’uomo, incensurato, è stato denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio. Contestualmente si è beccato anche una sanzione amministrativa dell'importo di 400 euro prevista da Dpcm perché era in giro senza “giustificato motivo”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

Torna su
ChietiToday è in caricamento