menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccia marijuana dentro l'autolavaggio: dipendente arrestato dalla polizia

Un egiziano è finito in manette a Vasto, mentre un suo connazionale è stato denunciato

Marijuana tra un lavaggio e l'altro. Gli agenti del Commissariato Vasto ieri pomeriggio, unitamente ad unità cinofila, hanno tratto in arresto un giovane egiziano e denunciato un altro connazionale, poiché sorpresi a spacciare sostanza stupefacente in un autolavaggio a Vasto.

Secondo le indagini durante l’attività lavorativa, a richiesta, all'interno dell'attività l'arrestato cedeva dosi di marijuana, occultata in un marsupio dal quale non si separava mai. Durante il controllo e alla successiva perquisizione, la polizia ha rinvenuto nel marsupio addosso al ragazzo una trentina di dosi pronte allo spaccio, nonché 270 euro in contanti.

Nella sua abitazione poi è stato ritrovato un sacchetto con un’altra piccola quantità della stessa sostanza, occultata nella federa del cuscino. In un’altra camera da letto della medesima abitazione, occupata da un connazionale e collega di lavoro, all’interno della federa del cuscino veniva reperito un sacchetto con quattro ovuli di hashish, banconote per 340,00 euro e un altro pezzo di sostanza all’interno del comodino.

Il giovane egiziano che deteneva lo stupefacente nel marsupio, già gravato da precedenti per il reato di spaccio di stupefacenti a Roma, è stato tratto in arresto e verrà giudicato con rito direttissimo. L’altro, incensurato, è stato denunciato in stato di libertà.

L'attività di ieri rientra nell'ambito dei controlli dell’operazione “Periferie Sicure” disposta dal questore di Chieti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento