Cronaca Ortona

Botti illegali: sequestrati oltre diecimila fuochi ad Ortona

I cosiddetti Raudi Mefisto, assieme ad altri giochi pirotecnici, erano detenuti illecitamente in un esercizio gestito da un cittadino cinese che la Guardia di Finanza ha denunciato

Oltre diecimila articoli pirotecnici detenuti illegalmente da un uomo di etnia cinese sono stati sequestrati dai militari della Guardia di Finanza di Ortona, in azione in questi giorni per controllare e reprimere il fenomeno della detenzione, fabbricazione e messa in vendita di prodotti pirotecnici pericolosi e illegali.

I controlli sono stati estesi principalmente lungo i Comuni della costa, qui, all’interno di un esercizio di Ortona gestito da cittadini di etnia cinese, i finanzieri hanno trovato circa diecimila fuochi d’artificio divenuti illegali a seguito della nuova normativa sui manufatti pirotecnici.

Ad attirare l’attenzione dei militari soprattutto la vendita dei cosiddetti Raudi Mefisto, che sono potenzialmente molto pericolosi per la pubblica incolumità, soprattutto se utilizzati in maniera impropria da parte di minori.

Sono tuttora in corso ulteriori approfondimenti investigativi per individuare i canali di approvvigionamento.

Denunciato il negoziante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botti illegali: sequestrati oltre diecimila fuochi ad Ortona

ChietiToday è in caricamento