Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Vasto

Antimafia Vasto: sequestrati contanti, auto, immobili

Disposto il sequestro preventivo dei beni illeciti per oltre 3 milioni di euro di proprietà di alcuni soggetti coinvolti nella maxi operazione antidroga "Tramonto". Notifiche emesse nelle carceri di Vasto, Chieti, Napoli, Foggia, Catania

Il gip del Tribunale di Vasto ha disposto il sequestro preventivo dei beni di proprietà dei soggetti coinvolti nell'operazione antidroga Tramonto, che lo scorso gennaio portò all'arresto di oltre 60 persone in tutto il centro sud Italia, coinvolte nel traffico di stupefacenti.

I particolari dell'operazione sono stati illustrati questa mattina (16 febbraio) a Vasto dal colonnello Giuseppe Cavallari, comandante provinciale dei carabinieri, dal capitano Giuseppe Loschiavo e dal tenente Loredana Lenoci.  E' la terza volta in tre anni che Vasto viene interessata da una misura patrimoniale così importante. Lo scorso 9 febbraio erano stati emessi altri 15 decreti di sequestro preventivo a carico di altrettanti soggetti già arrestati all'interno della stessa operazione.

La confisca ha riguardato beni per un totale di oltre 3 miioni di euro così ripartiti: 38.760 euro in contanti, 22.250 euro in assegni bancari, un conto corrente presso il Banco di Napoli di Ercolano, una Postepay, due motocicli (una Yamaha XT 600 e una Honda XL 700) del valore complessivo di 12.00 euro, tre automobili (Audi A3, Fiat 500, Opel Corsa) del valore complessivo di 25.000 euro circa, due immobili a Portici e uno a Roma del valore ognuno di 1 milione di euro circa e un terreno agricolo in provincia di Roma di circa 300mila euro.

Le notifiche sono state emesse nelle carceri di Vasto, Chieti, Teramo, Napoli, Salerno, Foggia, Catania, Pescara, Larino, dove i reclusi si trovano in attesa di giudizio.

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antimafia Vasto: sequestrati contanti, auto, immobili

ChietiToday è in caricamento