menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Lidia Di Blasio

Foto Lidia Di Blasio

Scippa un'anziana e la colpisce con lo sportello dell'auto: in manette una giovane teatina

Il colpo ieri pomeriggio a Pescara. Arrestato anche un ragazzo di Tocco da Casauria. La giovane ha avvicinato la signora in strada e ha iniziato a strattonarla per portarle via la borsa

È di Chieti una dei due giovani arrestati per il violento scippo compiuto ieri pomeriggio, a Pescara, nei pressi della cattedrale di San Cetteo, in via d'Annunzio. In manette sono finiti P.S., 23 anni, teatina, e C.M., 28, residente a Tocco da Casauria (Pescara). 

La vittima, una donna di 71 anni, stava camminando sul marciapiede, diretta in chiesa, quando è stata avvicinata da una ragazza, che ha iniziato a tirare la borsa con l'obiettivo di portargliela via. L'anziana è stata strattonata fino alla strada, dove un altro giovane attendeva a bordo di una Nissan Micra bianca. A quel punto, la ragazza è riuscita a strappare la borsa e, dopo essersi seduta in auto, sul sedile passeggero, ha colpito la vittima con lo sportello, facendola cadere a terra.

Una violenza cieca, che è costata alla signora un trauma cranico facciale e la frattura dell'omero. I due giovani sono fuggiti, ma oggi sono stati individuati e arrestati per rapina dagli agenti della squadra volante e dai militari del Radiomobile. 

Fondamentale è stata la descrizione di un testimone. Ora, la teatina è stata reclusa nel carcere di Madonna del Freddo. La borsa della signora, al cui interno c'erano 35 euro, è stata ritrovata poco distante, in piazza Alessandrini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, uomo deceduto a Chieti: positivo alla variante brasiliana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento