Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico / Corso Marrucino

Banca dell'Adriatico: la protesta degli addetti alle pulizie

Questa mattina la protesta dinanzi la sede della Banca dell'Adriatico di Chieti dei lavoratori, in sciopero da ieri, che dal 1° marzo hanno visto ridurre i propri orari di lavoro e soprattutto i propri stipendi

Presidio, oggi (13 marzo) a Chieti, degli addetti alle pulizie delle filiali della Banca dell'Adriatico, del gruppo Intesa San Paolo, delle province di Chieti e Pescara. I lavoratori hanno manifestato dinanzi la sede della Banca dell'Adriatico di Chieti da ieri sono in sciopero, poichè la cooperativa subentrata nella gestione del servizio, dal primo marzo scorso, la 'Dinamica Centro Servizì di Foligno, ha deciso di ridurre gli orari di lavoro.

"In pratica i servizi che le lavoratrici devono prestare sono gli stessi - denuncia la Filcams Cgil -, ma in minor tempo e, soprattutto, con uno stipendio inferiore". Per il sindacato si tratta "di un'iniziativa illegittima, in quanto il contratto collettivo nazionale di lavoro di categoria prevede che in questi casi i lavoratori conservino tutti i diritti acquisiti prima del cambio di gestione".

"Bisogna tenere conto che queste lavoratrici avevano già uno stipendio molto basso che difficilmente arrivava a 4-500 euro - prosegue la Cgil -, ora a causa della riduzione effettuata dalla Dinamica Centro Servizi, subiranno un taglio che potrebbe andare dal 40 al 66%». Lo sciopero andrà avanti per tutta la settimana. Le maestranze hanno chiesto alla Direzione della Banca un intervento diretto che permetta di arrivare ad una soluzione della vertenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banca dell'Adriatico: la protesta degli addetti alle pulizie

ChietiToday è in caricamento