menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ryanair chiude la base abruzzese: i voli per ora restano

Dal primo novembre gli aerei e gli equipaggi Ryanair non saranno più basati all'aeroporto d'Abruzzo

La notizia sta facendo tribolare una regione intera: Ryanair lascia la base all’aeroporto d’Abruzzo.

Dopo sette anni la compagnia aerea irlandese chiude la sua 32esima base. Ciò significa che dal primo novembre gli aerei e gli equipaggi Ryanair non saranno più basati all’aeroporto d’Abruzzo. Non ci sarebbero ‘ritorsioni’ invece al momento sui voli, che saranno attivi  anche  dopo quella data, con alcune modifiche sulla timetable.

Oggi pomeriggio (martedì 2 febbraio) i vertici della compagnia per incontreranno i dipendenti della base abruzzese, una trentina, che saranno costretti a trasferirsi. Un epilogo dunque molto diverso da quanto annunciato esattamente un anno fa dall'ad di Ryanair Michael O'Leary durante la sua visita in aeroporto, quando aveva annunciato nuove rotte e, soprattutto, l'obiettivo di raddoppiare il mezzo milione di passeggeri entro il 2018, così da portare i posti di lavoro a 1.000. 

Oggi invece è lo stesso aeroporto a far sapere che la base giallo blu verrà smantellata dal primo novembre. Il timore, fondato, è che a questo seguiranno tagli di rotte e collegamenti: al momento però sono operativi tutti i voli. I collegamenti storici, come quello per Londra Stansted, sono acquistabili fono a ottobre 2016, quello per Milano-Bergamo anche fino al 2017 compreso. Da aprile, inoltre, tornerà anche il collegamento con Bacellona (Girona).
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento