Cerca di rubare lo scooter di un bagnante, ma i carabinieri lo sorprendono in flagrante

L'uomo alla guida, un foggiano già noto alle forze dell'ordine è stato immediatamente arrestato; il complice è riuscito a scappare

Aveva un vero e proprio "arsenale da scasso" R.M., 50enne pregiudicato foggiano arrestato domenica pomeriggio dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Ortona subito dopo aver rubato uno scooterone T-Max parcheggiato in contrada Ghiomera di Ortona, non lontano dalla spiaggia e dai lidi balneari.

Quell'uomo, che insieme ad un complice "armeggiava" con insistenza intorno ad auto e moto lì parcheggiate da ignari bagnanti, non è sfuggito all'occhio attento di un cittadino che, insospettito, ha immediatamente chiamato il 112. Infatti, sono bastati pochissimi minuti ad un equipaggio del Nucleo Operativo e Radiomobile di Ortona, che tra l'altro già si trovava in zona proprio per vigilare su quel tratto di litoranea notoriamente "bersagliata" durante il periodo estivo e le giornate festive dai furti sulle auto in sosta, per giungere proprio mentre i due avevano già messo in moto lo scooter.

R.M., che era alla guida, è stato immediatamente bloccato dai militari, mentre il complice è riuscito a fuggire facendo perdere le proprie tracce. Nella disponibilità del fermato i militari hanno rinvenuto un fornitissimo kit per lo scasso: giraviti, forbici e pinze di diverse misure, chiavi inglesi, attrezzi artigianali per l'apertura di serrature e portiere, telecomandi elettronici universali per la disattivazione di allarmi e finanche un flessibile a batteria ed una centralina elettronica per autovetture.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per R.M. sono dunque scattate le manette con l'accusa di furto aggravato e nella mattinata odierna è stato condotto dinanzi al Gip del tribunale di Chieti che, dopo aver convalidato l'arresto, ne ha disposto la custodia cautelare in carcere. Il motociclo è stato restituito al legittimo proprietario, un 29enne di Ortona, mentre gli arnesi da scasso e la centralina sono stati sequestrati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un'intera famiglia contagiata a Lanciano: hanno partecipato al funerale a Campobasso

  • Vasto e Chieti piangono la scomparsa del professor Domenico Rossi, morto a 50 anni per un malore

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Estate 2020: in spiaggia con la mascherina, sotto l'ombrellone a 1 metro di distanza. Come si andrà al mare

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

  • Coronavirus: nessun nuovo caso in provincia di Chieti, ma c'è una persona morta

Torna su
ChietiToday è in caricamento