rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Vasto

Lo psichiatra Rocco Pollice si è tolto la vita a L'Aquila, era originario di Vasto

Il dottore, che lavorava da tempo all'ospedale San Salvatore del capoluogo abruzzese, era specialista in neuropsichiatria infantile e docente universitario. Si è ucciso nella sua casa in piena zona rossa

Dramma a L'Aquila nel pomeriggio: lo psichiatra Rocco Pollice, 44 anni, originario di Vasto, si è tolto la vita nella sua abitazione inagibile di via Agnifili, nel centro storico della città, in piena zona rossa per il post sisma.

Il dottore, che lavorava da tempo all'ospedale San Salvatore del capoluogo abruzzese, era specialista in neuropsichiatria infantile, professore aggregato e ricercatore all'Università dell'Aquila. Curava anche una rubrica sul giornale online Abruzzoweb.

Secondo le prime testimonianze, Pollice avrebbe lasciato un messaggio sul muro per spiegare il suo gesto prima di spararsi un colpo di pistola.

Increduli i suoi colleghi che non sanno darsi una spiegazione. Del caso si stanno occupando i carabinieri con il sostituto procuratore Stefano Gallo. Il padre Filippo era stato assessore regionale tra la fine degli anni Ottanta e i primi anni Novanta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo psichiatra Rocco Pollice si è tolto la vita a L'Aquila, era originario di Vasto

ChietiToday è in caricamento