rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca San Salvo

San Salvo, rissa dopo l'uccisione del maiale: 48enne arrestato

I fatti risalgono al gennaio del 2007 quando i carabinieri rinvennero a Piana Sant’Angelo il cadavere di un uomo morto, come venne accertato più tardi, per i calci e pugni ricevuti nel corso di una rissa

I carabinieri di San Salvo hanno eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di F.M., 48enne del posto:  dovrà espiare la pena di 3 anni e 6 mesi di reclusione per il reato di rissa aggravata. I fatti risalgono al gennaio del 2007 quando i carabinieri del Nor rinvennero nei pressi di un casolare di campagna a Piana Sant’Angelo, il cadavere di un uomo di 40 anni morto, come venne accertato più tardi, per i calci e pugni ricevuti nel corso di una rissa. A seguito delle indagini vennero denunciate in stato di libertà con l’accusa di rissa 7 persone tra le quali anche F.M., deferito anche con l’accusa di omicidio preterintenzionale. La ricostruzione fatta dagli uomini dell’arma permise di accertare che la rissa scoppiò durante i festeggiamenti, come da tradizione, per l’uccisione di un maiale.

Assolto dalla Corte d’Assise del Tribunale di Lanciano nel 2010, F.M. è stato poi ritenuto colpevole nel 2012, nel processo di secondo grado, dalla Corte d’Assise d’Appello di L’Aquila che, riformulando la sentenza di primo grado, lo condannò a 3 anni e sei mesi di reclusione. Ieri l’ordine di carcerazione su disposizione della Procura della Repubblica. F.M. è stato associato alla casa circondariale di Vasto (foto).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Salvo, rissa dopo l'uccisione del maiale: 48enne arrestato

ChietiToday è in caricamento