rotate-mobile
Cronaca Vasto

Rissa fra venditori ambulanti a Vasto, un arresto e 7 ricercati

Mercoledì 19 un gruppo di abusivi, di nazionalità marocchina, ha iniziato a litigare con due polacchi, finendo ben presto alle mani. Gli ultimi due hanno avuto la peggio, con prognosi di 10 e 25 giorni, oltre a subire il furto della merce, dei soldi guadagnati e degli effetti personali

Una persona è stata arrestata e altre 7 sono ricercate per una rissa fra venditori ambulanti, che ha acceso la spiaggia di Vasto Marina, nella zona di Buonanotte, mercoledì (19 agosto) scorso. A finire in maenette A.A., 28 anni, di nazionalità marocchina, senza fissa dimora: è accusato di rapina in concorso, aggravata dall'uso di armi atte a offendere. 

Secondo la ricostruzione degli investigatori l'arrestato, con altri connazionali, avrebbe aggredito due venditori di cocco, di nazionalità polacca, di 30 e 26 anni, che hanno riportato ferite guaribili rispettivamente in 10 e in 25 giorni. I due sono stati curati all'ospedale San Pio di Vasto. Inoltre, nella zuffa, i due hanno perso tutta la merce e il marsupio con gli effetti personali e i soldi guadagnati durante la giornata.

Mercoledì i due polacchi stavano vendendo cocco in spiaggia, quando ad un certo punto il gruppo di venditori abusivi si sarebbe avvicinato per discutere, forse perché la loro presenza non era gradita. In breve, gli animi si sono accesi, specialmente dopo l'invito dei marocchini a lasciare la zona, e le parole si sono trasformate in rissa. I due polacchi sono stati malmenati, e sono stati sottratti loro anche gli oggetti personali. 

Alcuni bagnanti hanno chiamato il 113 e quando la volante è arrivata sul posto ha trovato uno dei venditori armato di bastone, con la merce sottratta ai polacchi. Per questo è finito in manette. 

.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa fra venditori ambulanti a Vasto, un arresto e 7 ricercati

ChietiToday è in caricamento