Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca San Salvo

San Salvo, acque potabili: rientra l'emergenza idrica

Lo ha comunicato il sindaco Magnacca. La Sian ha rilevato che le acque in uscita dal rubinetto interno CONIV presentano i requisiti previsti per l'uso umano. Lavoratori perplessi

L'ordinanza che vietava l'utilizzazione a fini potabili dell'acqua erogata dalla Coniv, nella zona industriale di San Salvo, è stata revocata. Lo ha annunciato ieri nel primo pomeriggio il sindaco Tiziana Magnacca dopo la comunicazione del Sian (Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione della Regione)  il quale ha rilevato che le acque in uscita dal rubinetto interno Coniv presentano i requisiti previsti per l’uso umano.

Lo stop era stato intimato il 24 gennaio gennaio scorso, provocando diversi disagi alle aziende di Piana Sant'Angelo, dopo che in quelle acque era stata riscontrata una presenza oltre i limiti di legge di fenoli.

"Il Sian - rassicura il sindaco - provvederà nei prossimi tre mesi a effettuare un piano di controllo strardinario sulle acque di captazione e su quelle in uscita dal Coniv".

I lavoratori di Piana Sant'Angelo tuttavia, non sono conviti e chiedono di fare maggiore chiarezza sulla vicenda.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Salvo, acque potabili: rientra l'emergenza idrica

ChietiToday è in caricamento