Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Chieti Scalo

Esuberi a Rete 8, l'emittente televisiva in stato di agitazione

Non c'è pace per l'editoria abruzzese: la direzione della storica emittente televisiva ha annunciato l'esubero di nove lavoratori, si temono ulteriori interventi anche sul settore giornalistico. Per Slc-Cgil e Uilcom-Uil si tratta di esuberi immotivati

Non c'è pace per l'editoria abruzzese: dopo la dipartita della redazione abruzzese del quotidiano Il Tempo, l'ultimo numero esce il 31 ottobre, è crisi anche in altre sezioni dell'informazione. L'emittente televisiva con sede a Chieti Rete8 è in stato di agitazione dopo l'annuncio dell'esubero di nove impiegati.

Lo riferiscono sindacati e assemblea dei lavoratori. Esuberi immotivati e dettati da motivazioni inesistenti, secondo la Slc-Cgil e la Uilcom-Uil, "Secondo l'azienda - dicono i due sindacati - l'innovazione tecnologica dovuta all'avvento del digitale, unitamente alla persistente crisi economica richiederebbe una riorganizzazione del settore tecnico e amministrativo con la riduzione della maestranze in esubero pari a 9 risorse cosiìdistribuite: 4 nel settore amministrazione, 3 impiegati tecnici di ripresa e 2 impiegati tecnici di messa in onda. Questo atto - aggiungono Slc-Cgil e Uilcom-Uil - è il primo passo diretto ad un ridimensionamento e disimpegno dell'azienda in questo settore con il timore che a breve possano essere interessati, con ulteriori interventi aziendali, anche il settore giornalistico ed altri lavoratori nell'intero perimetro aziendale".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esuberi a Rete 8, l'emittente televisiva in stato di agitazione

ChietiToday è in caricamento