menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esuberi a Rete 8, l'emittente televisiva in stato di agitazione

Non c'è pace per l'editoria abruzzese: la direzione della storica emittente televisiva ha annunciato l'esubero di nove lavoratori, si temono ulteriori interventi anche sul settore giornalistico. Per Slc-Cgil e Uilcom-Uil si tratta di esuberi immotivati

Non c'è pace per l'editoria abruzzese: dopo la dipartita della redazione abruzzese del quotidiano Il Tempo, l'ultimo numero esce il 31 ottobre, è crisi anche in altre sezioni dell'informazione. L'emittente televisiva con sede a Chieti Rete8 è in stato di agitazione dopo l'annuncio dell'esubero di nove impiegati.

Lo riferiscono sindacati e assemblea dei lavoratori. Esuberi immotivati e dettati da motivazioni inesistenti, secondo la Slc-Cgil e la Uilcom-Uil, "Secondo l'azienda - dicono i due sindacati - l'innovazione tecnologica dovuta all'avvento del digitale, unitamente alla persistente crisi economica richiederebbe una riorganizzazione del settore tecnico e amministrativo con la riduzione della maestranze in esubero pari a 9 risorse cosiìdistribuite: 4 nel settore amministrazione, 3 impiegati tecnici di ripresa e 2 impiegati tecnici di messa in onda. Questo atto - aggiungono Slc-Cgil e Uilcom-Uil - è il primo passo diretto ad un ridimensionamento e disimpegno dell'azienda in questo settore con il timore che a breve possano essere interessati, con ulteriori interventi aziendali, anche il settore giornalistico ed altri lavoratori nell'intero perimetro aziendale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento