Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Palena

Rave di Ferragosto in area protetta sulla Majella: i carabinieri bloccano il party

Si erano organizzati grazie al tam tam in rete per festeggiare il Ferragosto in un'area protetta del parco della Majella ma l'intervento tempestivo dei carabinieri di Palena ha bloccato la festa sul nascere: i partecipanti sono stati deferiti all'autorità giudiziaria

Si erano riuniti per festeggiare il Ferragosto con un rave party, tramite il tam tam in rete si erano accordati e avevano raggiunto la location: un grande prato lontano dai centri abitati, l’ideale per pompare la musica a tutto volume certo, ma in un’area protetta del Parco della Majella, vicino Palena, raggiungibile solo dopo aver oltrepassato una fitta boscaglia.

Nella zona, vincolata paesaggisticamente, vige uno specifico divieto che preserva la fauna e la flora presente. La musica assordante, lo schiamazzo che scandiva l’attesa dell’arrivo di tutti gli ospiti al party, scenario insolito per un paesaggio di montagna, hanno lasciato appunto increduli alcuni passanti che hanno subito allertato il 112.

Così centinaia di giovani si sono trovati davanti i carabinieri della stazione di Palena, Lama dei Peligni e Casoli, i quali, assieme ad alcuni membri del corpo forestale hanno bloccato il party prima che iniziasse a prendere piede, con buona pace degli animali del posto e della flora.

I presenti sono stati tutti identificati. I carabinieri hanno riferito l’accaduto alla Procura della Repubblica di Chieti che adesso potrebbe delineare responsabilità penali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rave di Ferragosto in area protetta sulla Majella: i carabinieri bloccano il party

ChietiToday è in caricamento