Sorpreso a raccogliere tartufo senza l'idoneità: quasi mille euro di multa

I carabinieri forestali lo hanno sanzionato a Pretoro. Sequestrati il tartufo e l’attrezzo utilizzato per la raccolta

Un’uscita a cercare tartufi è costata cara a un raccoglitore che è stato sanzionato dai carabinieri forestali nel territorio di Pretoro.

I militari della stazione di Fara Filiorum Petri unitamente ad una guardia volontaria venatoria lo hanno controllato mentre era intento nella di ricerca di tartufo nero estivo (scorzone), senza tesserino di idoneità regionale e con un attrezzo di raccolta non conforme alla normativa regionale vigente.

Per questo motivo il trasgressore è stato sanzionato per un importo complessivo di 866,67 euro. Il  tartufo raccolto e l’attrezzo utilizzato per la raccolta sono stati  sequestrati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La legge regionale n.66 del 21 dicembre 2012 - ricorda il comandante del gruppo carabinieri forestale di Chieti, colonnello Nevio Savini -  prevede che per esercitare la raccolta dei tartufi i raccoglitori devono essere muniti di apposito tesserino di idoneità. Vieta inoltre l’utilizzo di attrezzi di raccolta con caratteristiche non conformi e non consente l’aggiunta agli stessidi staffe o appendici varie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Coronavirus: altri 37 nuovi positivi, 11 nel Chietino

  • Coronavirus: un solo nuovo caso, ma c'è un morto per la prima volta dopo un mese un mezzo di tregua

  • Coronavirus: oggi in Abruzzo 11 nuovi casi, 3 persone in terapia intensiva

  • Fabrizio Di Stefano a Matteo Salvini: "Troverai una Chieti cambiata e che riparte"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento