Alberi pericolanti sul viale San Giovanni in Venere, la Provincia chiede l'abbattimento

La richiesta alla Regione dopo l'indagine condotta da una ditta specializzata, a seguito delle numerose denunce del Comune di Fossacesia

La Provincia di Chieti ha chiesto alla Regione Abruzzo l’autorizzazione all’abbattimento di 29 alberi lungo viale San Giovanni in Venere, a Fossacesia. L'ente, infatti, ha eseguito una serie di indagini, commissionate alla Res Agraria di Tortoreto Lido (Teramo), da cui è emerso che 29 piante presentano “segni, sintomi o gravi difetti che fanno ritenere che il fattore di sicurezza naturale degli stessi sia esaurito" e che dunque, per ragioni di sicurezza, vanno abbattute. 

I controlli sono avvenuti dopo le ripetute richieste del Comune di Fossacesia che, in varie occasioni, aveva segnalato alla Provincia, competente sui 1.600 metri che collegano il centro città con l’area monumentale di San Giovanni in Venere, una situazione di pericolo per l’incolumità dei cittadini e dei turisti. Un cipresso, tra l’altro, era caduto per colpa del maltempo agli inizi di questo mese e la strada era stata interdetta alla circolazione.

"Ci auguriamo - commenta il sindaco, Enrico Di Giuseppantonio - che la Regione faccia propria e risponda positivamente e rapidamente alla domanda pervenuta dalla Provincia. Da anni segnaliamo i problemi che si manifestano ogniqualvolta il maltempo si presenta con una certa violenza. In più occasioni siamo stati costretti a intervenire per la sicurezza degli automobilisti e dei pedoni, ma era chiaro che si dovesse fare di più. Pertanto, ora speriamo in una rapida decisione per allontanare definitivamente i rischi per l’incolumità pubblica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Esercenti disperati per la perdita del ponte dell’Immacolata: "Abruzzo unica regione rossa: ristori subito"

  • Sempre più frequenti i lupi in città, il veterinario: "Nessun pericolo per l'uomo, attenti agli animali domestici"

  • L'Abruzzo resta in zona rossa: proroga di una settimana, ma Marsilio spinge per misure meno restrittive

Torna su
ChietiToday è in caricamento