rotate-mobile
Cronaca

Villa Pini, protestano i dipendenti in Regione: una donna minaccia di gettarsi dalla finestra

Una delle lavoratrici, in un momento di disperazione, ha minacciato di gettarsi dalla finestra della sala giunta. L'intervento della Digos l’ha convinta a desistere

Protesta dei lavoratori di Villa Pini questa mattina davanti alla sede della Regione in viale Bovio a Pescara.

I dipendenti della casa di cura privata hanno dato vita a un sit-in contro il mancato pagamento della cassa integrazione. Una delegazione avrebbe dovuto incontrare l’assessore regionale al Lavoro Paolo Gatti, che però oggi era assente, così il confronto è avvenuto col direttore del servizio Politiche Attive del Lavoro.

La tensione si tagliava a fette e i toni sono stati molto forti durante la discussione. Una delle lavoratrici, in un momento di disperazione, ha minacciato di gettarsi dalla finestra della sala giunta, al quinto piano. L'intervento della Digos l’ha convinta a desistere. Ma subito dopo la donna, colta da un malore, è svenuta ed è stata soccorsa dai sanitari della Misericordia.

Da quel che è emerso nel corso della riunione oggi a Pescara, sembra che per sbloccare il decreto per il pagamento della cassa integrazione manchi la firma del ministro del Lavoro, Enrico Giovannini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Pini, protestano i dipendenti in Regione: una donna minaccia di gettarsi dalla finestra

ChietiToday è in caricamento