menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La scuola cade a pezzi", studenti del Savoia invadono il centro

Gli studenti, dopo tre giorni di autogestione, tornano a evidenziare le problematiche della struttura. Questa mattina sono stati ricevuti in Provincia. Lunedì prossimo ci sarà un sopralluogo

Gli studenti dell'Istituto "Savoia" sfilano in centro per denunciare i problemi della scuola. Questa mattina la protesta di un migliaio di alunni che, dall'istituto in via d'Aragona, ha travolto corso Marrucino già provato dal sit-in della Coldiretti, dal mercato e dall'invasione mediatica in vista della sentenza definitiva del processo Bussi.

Diverse le criticità emerse dai ragazzi che hanno chiesto e ottenuto un colloquio con il segretario generale della Provincia, Angelo Radoccia. Questi, lunedì prossimo, a vacanze di Natale già avviate, ha promesso ai rappresentanti di istituto di fare un sopralluogo a scuola con un tecnico della Provincia per capire dove e come poter intervenire, "nonostante - lo ha ribadito anche ai ragazzi - le poche risorse dell'Ente".

Gli studenti, dopo tre giorni di autogestione, tornano a evidenziare le problematiche di una struttura che ospita circa 1600 alunni  "e dove- spiegano - le condizioni igieniche sono precarie, i cornicioni sono pericolanti nel cortile e in alcune aule, mancano i materiali necessari nei laboratori e la biblioteca è inagibile". Segnalata anche la presenza di eternit nel parcheggio interno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento