menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Edifici scolastici nell'incuria, protesta notturna di Blocco Studentesco

La notte scorsa i militanti del Blocco Studentesco ha affisso uno striscione che recita "Scuole dissestate, studenti abbandonati", con l'obiettivo di denunciare lo stato di incuria e abbandono degli edifici

Protesta notturna del Blocco Studentesco per le pessime condizioni degli istituti scolastici teatini. La notte scorsa i militanti del Blocco Studentesco ha affisso uno striscione che recita "Scuole dissestate, studenti abbandonati", con l'obiettivo di denunciare lo stato di incuria e abbandono degli edifici. 

"Il Blocco Studentesco – spiega il movimento in una nota - è stato il primo ad aver evidenziato il problema e lo ha portato all'attenzione di tutti, con la speranza che ci sia ancora chi prenda sul serio la sicurezza degli studenti. Le varie azioni sono un appello alle istituzioni, ai genitori e agli stessi studenti per mobilitarsi”.

“L'azione di questa notte è un'ennesima denuncia - precisa Luca Comune, militante del Blocco Studentesco Chieti - un gesto simbolico che vale più di mille parole inascoltate o volutamente soppresse. Il movimento continuerà ad impegnarsi per portare ai tavoli di discussione le questioni di sindacalismo studentesco, soprattutto per quanto riguarda il problema dell'edilizia scolastica".

"Ci chiediamo - conclude la nota - come sia possibile che nel 2016 ci si debba ancora occupare di edilizia scolastica, paradossalmente poi, di strutture che sono relativamente recenti. Dalla costruzione alla manutenzione sicuramente qualche passaggio è stato sbrigativamente saltato, ma quando si parla di sicurezza, l'intera cittadinanza dovrebbe pretendere la massima serietà ed il massimo impegno”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento