menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Rettore vieni con noi?", la protesta degli studenti del Cus ai campionati senza fondi

Hanno mostrato uno striscione davanti al rettorato per ricordare che rappresenteranno la D'Annunzio a Milano senza alcun contributo dell'ateneo, ma solo con sponsor privati. L'ennesimo colpo allo sport inferto dal contenzioso fra università e Cus

Sono in partenza per Milano per i campionati nazionali universitari, eppure l’università D’Annunzio, che rappresenteranno nelle gare e a cui hanno sempre dato prestigio con i risultati conseguiti, non ha contribuito neppure in minima parte alla trasferta.

Per questo gli atleti del Cus, 118 in tutto, si sono radunati davanti al rettorato invocando il magnifico con uno striscione “Rettore, vieni con noi come sempre????”. Carmine Di Ilio non era in sede, ma la provocazione è chiara: il braccio di ferro fra l’ateneo e il Cus, con la sospensione dei finanziamenti, ha penalizzato pesantemente lo sport alla D’Annunzio, specialmente gli studenti del corso di laurea in Scienze motorie.

In passato il magnifico era il presidente del Comitato per lo sport dell’ateneo, ma oggi è protagonista di una guerra con il Cus che ha costretto il Centro sportivo a finanziare la partecipazione ai campionati nazionali grazie all’aiuto di sponsor privati. E gli sportivi aspettano una reazione, che tarda ad arrivare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento