Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Notte dei ricercatori, la polizia di Stato informa su rischi e sanzioni per l'abuso di alcol

Grande affluenza allo stand della questura in piazza Vico, in in collaborazione con la scuola di specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva dell'università d'Annunzio

C'erano anche gli agenti della questura di Chieti, ieri, alla Notte dei ricercatori. La polizia di Stato, in collaborazione con la scuola di specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva dell’università degli studi Gabriele d’Annunzio ha illustrato i rischi collegati all’abuso di alcool.

Il questore Ruggiero Borzzacchielo, in visita allo stand, ha ringraziato il dottor Tommas Staniscia per la collaborazione prestata in considerazione del notevole interesse suscitato nella collettività. In piazza G.B. Vico, numerosi ragazzi hanno provato gli occhiali che simulano lo stato di ebbrezza e si sono informati sulle modalità di funzionamento dell’etilometro in dotazione alla Polizia Stradale.

Il medico superiore della Polizia di Stato dottor Castrataro e il direttore della scuola di specializzazione Staniscia hanno illustrato ai giovani gli effetti e i rischi connessi all’abuso di sostanze alcoliche, così come gli elementi per individuare il livello di alcolemia.

Il comandante della Polizia Stradale di Chieti Fabio Polichetti ha invece illustrato le sanzioni previste dal Codice della Strada. Sono stati inoltre proiettai video di incidenti stradali causati dalla guida sotto effetto di sostanze alcoliche e stupefacenti.

Non sono mancati i momenti di gioia per i più piccoli che hanno potuto provare la moto della Polizia.

IMG-20190928-WA0001-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte dei ricercatori, la polizia di Stato informa su rischi e sanzioni per l'abuso di alcol

ChietiToday è in caricamento