menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Comune di Torrevecchia pignorato per 445 mila euro

Lo annuncia in una nota Nando Marinucci del gruppo di opposizione Impegno Civico: "Il nostro paese per la prima volta oggetto di pignoramento per motivi d'ordinaria follia"

 Il Comune di Torrevecchia Teatina è stato pignorato per una somma di 445.920,41 euro per gli effetti dell'udienza ex art. n. 547 c. p. s. dell'11 novembre scorso al Tribunale Civile di Chieti che è andata deserta, il pignoramento non è stato reso esecutivo.

Lo rende noto Nando Marinucci di Impegno Civico: “Se nessuno ha il coraggio di comunicarlo, lo facciamo noi, con una stizza di amarezza sicuramente, per quanto fiato abbiamo consumato nel segnalare la cattiva amministrazione e le scelte scellerate dell’amministrazione Baboro. Proprio una gran 'bella' notizia per la storia del nostro grande paese per la prima volta oggetto di pignoramento per motivi d’ordinaria follia” commenta. “Per completezza d’informazione – aggiunge Marinucci - bisogna ricordare che il ragioniere comunale, in una dichiarazione del 20 luglio scorso, afferma di non poter ottemperare all'obbligo di pagare, per via delle disponibilità di cassa, legate ad esclusive anticipazioni, che vengono assorbite interamente dall’ex art. 159 del Tuel, stipendi, rate mutui, etc. Ai cittadini di Torrevecchia ogni propria conclusione”.

Marinucci annuncia che il gruppo d’impegno civico, che opera in opposizione, tornerà “a riunirsi presso i locali del Palazzo Valignani per cogliere occasione di una verifica amministrativa ma anche politica al giro di boa di un mandato che si chiuderà nella primavera del 2019, se non prima vista l’aria che tira”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento