Piante di marijuana alte due metri lungo il fiume Pescara: arrestati padre e figlio

I carabinieri di Chieti hanno scoperto 35 piante di cannabis sulla riva del fiume Pescara, in località Selvaiezzi

Da un sopralluogo in elicottero la scoperta dei carabinieri. Lungo l’argine del fiume Pescara in località Selvaiezzi e nel Comune di San Giovanni Teatino c'era una piantagione composta da 35 piante di marijuana alte mediamente 2 metri, per un peso complessivo di circa 150 chili.

I carabinieri del nucleo investigativo di Chieti guidati dal maggiore Marcello D’Alesio hanno individuato i due proprietari: A.P e G.P., padre e figlio, rispettivamente di 59 e 34 anni, residenti a Pescara: sono stati immortalati dalle foto trappole collocate all’interno del campo.

L’indagine era scaturita alcune settimane fa quando un AB 412 del 5° Nucleo Elicotteri dei carabinieri di Pescara, nel corso di un quotidiano servizio di perlustrazione aerea, aveva notato alcune piante, dalla colorazione  particolarmente “accesa”, che si distinguevano dalla vegetazione circostante, il tutto immerso in un’area impervia ubicata lungo l’argine del fiume Pescara. I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Chieti, dopo aver raggiunto a piedi l’area, con la collaborazione dei colleghi del fruppo Forestale di Pescara hanno “piazzato” alcune foto – trappola che, a distanza di giorni, sono riuscite ad immortalare le immagini di padre e figlio all’interno del campo.

Lo scorso pomeriggio la svolta: dopo giorni di appostamenti gli uomini dell’Arma sono riusciti a cogliere “sul fatto” la coppia traendola quindi in arresto. Le indagini sono ancora in corso al fine di individuare altre coltivazioni di marijuana che, si suppone, i due possano aver “allestito” nella zona, eventuali correi nonché la destinazione dello stupefacente.    

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Padre e figlio intanto sono stati arrestati per illecita coltivazione e detenzione, a fini di spaccio, di sostanze stupefacenti. Ora sono nel carcere di Madonna del Freddo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • Vasto e Chieti piangono la scomparsa del professor Domenico Rossi, morto a 50 anni per un malore

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Estate 2020: in spiaggia con la mascherina, sotto l'ombrellone a 1 metro di distanza. Come si andrà al mare

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

  • L'Abruzzo scelto per la sperimentazione dell'app Immuni con Liguria e Puglia, si parte a giugno

Torna su
ChietiToday è in caricamento