menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano neve fallimentare ma la Provincia replica: “Sulla circolazione stradale non ci sono stati disservizi”

Presidente e vicepresidente parlando di disagi assolutamente normali data la perturbazione e di essere riusciti a calibrare un Piano neve su un bilancio ridotto all'osso

Alle polemiche sulle turbine inutilizzabili l’amministrazione provinciale di Chieti replica sostenendo che il Piano neve “ha sostanzialmente funzionato, nonostante l’eccezionalità della perturbazione nevosa acclarata dai fatti e dalla dichiarazione dello stato di calamità emessa dalla regione Abruzzo”. 

Un Piano neve calibrato su un bilancio provinciale ridotto all’osso, facendo affidamento sulle proprie risorse economiche e umane. La situazione attuale della Provincia, infatti, non consente di assumere interinali, di fare concorsi per rimpinguare il personale andato in pensione e sono rimasti in servizio solo 35 cantonieri per 1800 chilometri di rete viaria (1 cantoniere ogni 40 km). “Non ci risulta che la circolazione sia andata in tilt sulle strade provinciali - dichiarano il presidente Mario Pupillo e il vicepresidente Antonio Tamburrino - I disagi, sono assolutamente normali in una situazione così drammatica, ma sono cosa ben diversa dai disservizi. L’Ente provincia non si avvalso dell’esercito per ripristinare la viabilità sulle sue strade, su cui invece è intervenuta tempestivamente e ne ha garantito in tempi accettabili il ripristino regolare della circolazione, anche dei mezzi di trasporto pubblico”. 

Quanto al parco mezzi la Provincia afferma di essere dotata di 6 turbine (la settima è stata dismessa poiché non più a norma). Di queste, due sono dislocate alla Majelletta, una a Palena, due a Castiglione, mentre l’ultima è da riparare. “I mezzi sono stati controllati, avviati e provati su strada prima di essere consegnati in comodato d’uso gratuito perfettamente funzionanti alle ditte esterne affidatarie del servizio – dichiara il vicepresidente Tamburrino – Sulla situazione di Passolanciano quando abbiamo appreso che i mezzi avevano subito guasti durante gli interventi di sgombero neve, abbiamo chiuso la strada e contattato la Prefettura che poi ha assegnato ulteriori mezzi per intervenire, direttamente al comune di Pretoro. A  Castiglione M.Marino abbiamo avuto un  guasto durante  la prima nevicata dell’Epifania e immediatamente messo in funzione la seconda turbina in dotazione alla guida del personale dipendente .A Palena il mezzo turbina in dotazione ha funzionato perfettamente e abbiamo coperto la tratta Palena – stazione di Palena – bivio Pescocostanzo e la tratta Palombaro-Pennapiedimonte-Guardiagrele avvalendoci del nostro dipendente”.

 “La Provincia ha gestito egregiamente il Piano Neve vista l’eccezionalità – conclude il presidente Mario Pupillo– e lo ha fatto impostando interventi anche oltre le proprie competenze con vero spirito di collaborazione interistituzionale”.

VIABILITA' Intanto il centro operativo sulla viabilità coordinato dalla Prefettura di Chieti ha fato sapere che le strade provinciali sono tutte transitabili, ad eccezione della Sp 192, Sp 81 ed Sp 70, temporaneamente chiuse al traffico in via cautelativa. La  Provinciale 220 per la Maielletta è percorribile a carreggiata ridotta, sulla Tricalle-Francavilla permane il senso unico alternato.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento