Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Dal 1° gennaio 2013 autovelox su nuove tratte extraurbane

La Prefettura di Chieti, ha individuato le nuove tratte extraurbane secondarie e urbane sulle quali è consentita l'utilizzazione e l'installazione dei sistemi di rilevamento a distanza delle violazioni ai limiti di velocità stabiliti dal Codice Stradale

La Prefettura di Chieti, a seguito delle analisi svolte in seno all'Osservatorio Permanente per il monitoraggio degli incidenti stradali dipendenti dall'eccesso di velocità, ha individuato le strade extraurbane secondarie e le strade urbane di scorrimento sulle quali è consentita l'utilizzazione e l'installazione dei sistemi di rilevamento a distanza delle violazioni ai limiti di velocità stabiliti dal Codice Stradale.

Le arterie stradali interessate sono la SS Tiburtina Valeria a Chieti (km 214,700-216,400), la Variante SS16 a Francavilla al Mare (fino al km 9,823) e la Statale 16 Adriatica a Vasto (km 505-507).

II decreto entrerà in vigore dal 1° gennaio 2013, sostituirà integralmente  quanto disposto con  i decreti precedentemente emessi in materia. Dalle tratte autorizzate all'installazione dei sistemi di rilevamento senza la necessità del fermo del veicolo, sono escluse le progressive chilometriche che ricadono nei centri abitati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 1° gennaio 2013 autovelox su nuove tratte extraurbane

ChietiToday è in caricamento