Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Non vuole essere rimpatriato, aggredisce gli agenti

Protagonista del pomeriggio di follia T.B., cittadino albanese residente a Chieti, denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Sarà processato per direttissima il 1° settembre  

Non voleva essere rimpatriato, in Albania, a causa del permesso di soggiorno scaduto. Per questo si è scagliato contro gli agenti di polizia che lo stavano accompagnando alla frontiera ed è finito in manette. Protagonista del pomeriggio di follia T.B., cittadino albanese residente a Chieti, denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. 

L'uomo si è opposto con violenza, aggredendoli con calci, pugni e una cinta, per impedire a due agenti di dare corso al provvedimento di rimpatrio nei suoi confronti con accompagnamento alla frontiera. Nell'aggressione i due poliziotti hanno riportato lesioni guaribili in dieci giorni. Il giudice del Tribunale di Chieti Isabela Allieri ha convalidato l'arresto disponendo gli arresti domiciliari. Il processo con rito direttissimo si terrà il primo settembre.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non vuole essere rimpatriato, aggredisce gli agenti

ChietiToday è in caricamento