menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capodanno, niente festa in piazza a Chieti: "la tradizione consolidata del nulla"

Marzoli: "Siamo a un déjà vu: anche quest'anno a Chieti non ci sarà alcun Capodanno in piazza. Una tradizione triste che ormai si è consolidata"

Ormai non ci spera più nessuno in un Capodanno in piazza a Chieti così, mentre diversi comuni della provincia, come Tollo e Lanciano, organizzano un 31 dicembre all'aperto per brindare in compagnia all'anno nuovo, la città come sempre sarà deserta, fatta eccezione per qualche ristorante che organizzerà il cenone, mentre molti concittadini andranno a trascorrere la serata altrove.

“Siamo a un déjà vu – commenta il consigliere comunale Pd Alessandro Marzoli, che è anche membro della commissione cultura -  Niente di niente, come anche a Natale, fatta eccezione per qualche iniziativa privata e l'impegno dei commercianti. Si tratta della precisa volontà di spingere a forza i cittadini verso altre destinazioni o costringerli a rimanere in casa, quando la comunità teatina potrebbe riunirsi, riscoprire la propria identità e rianimare la città, anche dal punto di vista economico”.

Secondo Marzoli basterebbe mettere insieme associazioni e talenti teatini, musicisti per organizzare una festa popolare, senza un particolare stanziamento di fondi. "Il Capodanno in piazza – afferma  - poteva essere l'occasione per far vedere che Chieti non è finita, non è destinata a spegnersi nel buio, dando il bentornato a tanti giovani teatini che studiano o lavorano fuori regione”. Le luci in centro storico invece, almeno a livello figurativo, resteranno spente anche quest'anno.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento