menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz dei Nas anche in Abruzzo: prodotti scaduti e sporcizia nei locali

Il Nas di Pescara ha sequestrato 3 tonnellate di alimenti di origine animale nel corso dei controlli a quattordici "auto-negozi" itineranti, interventi anche su una macellazione clandestina di agnelli privi di bollo sanitario

I Carabinieri del Nas hanno sequestrato in quattro regioni  - Abruzzo, Campania, Piemonte e Puglia - diciotto tonnellate di alimenti scaduti, in cattive condizioni igienico sanitarie e privi di tracciabilità.

In particolare, in Abruzzo, il Nas di Pescara ha sequestrato 3 tonnellate di alimenti di origine animale nel corso dei controlli a quattordici "auto-negozi" itineranti che stazionano nei mercati delle principali città abruzzesi  tra cui Chieti, Pescara, Teramo, L'Aquila e Sulmona. Decine le sanzioni per mancata tracciabilità degli alimenti e scarse condizioni igieniche e strutturali, come in un mercato della provincia di Teramo, dove i militari hanno sequestrato un "camion-negozio" con i piani di appoggio per carni, salumi e formaggi arrugginiti e sporchi. Il Nas è anche intervenuto durante i controlli alle macellerie e agli stabilimenti di lavorazione carni, su una macellazione clandestina di agnelli in provincia di Chieti, privi di bollo sanitario e ha rinvenuto carcasse di animali attinte da muffe che, opportunamente ripulite e sezionate, sarebbero arrivate sulle tavole.

Nelle altre regioni il Nas di Foggia ha sequestrato, in una industria dolciaria della Capitanata, 10 tonnellate di materie prime come farine, margarina, aromi fruttati, granella di nocciola, scaduti anche da sette anni; ad Asti, invece, i Carabinieri hanno scoperto un laboratorio di panificazione che produceva illecitamente per la successiva vendita "pane di Altamura" Dop. Infine, in Campania, sono stati sequestrati, all'interno di un container posto nel cortile antistante una comunità alloggio del salernitano, 1,5 tonnellate di pasta alimentare, oltre 1000 confezioni da litro di latte prive di tracciabilità e 1200 lattine di bibite con data di scadenza ampiamente superata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento