menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mense scolastiche a Francavilla: il 21 settembre partono le iscrizioni

Partiranno lunedì 22 settembre le iscrizioni per il servizio di mensa scolastica per l'anno 2014/2015. Il modulo di iscrizione è disponibile presso l'ufficio Risco - Servizio Mensa Scolastica,

Partiranno lunedì 22 settembre le iscrizioni per il servizio di mensa scolastica per l’anno 2014/2015 a Francavilla al Mare. Le tariffe e le eventuali riduzioni, i cui prezzi sono immutati rispetto allo scorso anno, variano in base all’Isee di ciascuna famiglia. “La richiesta di iscrizione al servizio mensa – dichiara l’assessore all’Istruzione, Francesca Buttari - è obbligatoria per tutti gli alunni che intendono usufruire del servizio e dev’essere effettuata mediante la compilazione di apposito modulo corredato da copia del documento di identità in corso di validità del genitore”.

Il modulo di iscrizione è disponibile presso l’ufficio Risco - Servizio Mensa Scolastica, C.so Roma n.2 - e sul sito internet www.riscosrl.it. Il modulo può essere consegnato presso l’ufficio Risco - Servizio Mensa Scolastica -, oppure inviando una e-mail all’indirizzo iscrizione@riscosrl.it o ancora mezzo fax al n. 085/817436.

“Il servizio mensa – spiega l’Assessore Buttari – è migliorato di anno in anno sia per quanto concerne l’informazione alla cittadinanza, sia per quel che concerne l’informatizzazione grazie alla quale si è notevolmente facilitato l’iter per richieste e pagamenti da parte dei genitori. Senza dimenticare l’assoluto innalzamento della qualità dei cibi per gli studenti. Approfitto per rassicurare tutti i genitori che questa Amministrazione non ricorrerà mai all’utilizzo dei cibi precotti, favorendo, al contrario, la cucina espressa nelle mense di ogni plesso scolastico e l’utilizzo di materie prime di ottima qualità.La suddivisione del pagamento per fasce Isee – aggiunge l'assessore all’Istruzione -, grazie alla quale Francavilla si è uniformata alla maggior parte delle realtà italiane, oltre ad avere introdotto un importante principio di equità, proporzionando il pagamento al reddito, ha permesso e sta permettendo di prevedere agevolazioni nei confronti delle famiglie maggiormente bisognose”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento