menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
la preside Di Renzo

la preside Di Renzo

Il liceo Artistico resta chiuso fino a sabato, alunni trasferiti al Seminario

Le lezioni, fa sapere la Provincia, dovrebbero riprendere da lunedì prossimo al terzo piano della Curia Arcivescovile dove sono allocate provvisoriamente anche altre classi di scuole superiori

E' stata prorogata la chiusura del liceo Artistico Statale di Chieti in via G. D’Aragona per le giornate di giovedi, venerdi e sabato prossimi (19, 20 e 21 ottobre) con relativa sospensione dell’attività didattiche. 

Il prolungamento della chiusura è stato disposto oggi dal presidente della Provincia di Chieti Mario Pupillo, al fine di procedere al completamento delle ulteriori indagini specialistiche sulla staticità dell’intero fabbricato affidate alla ditta specializzata Tecnolab srl di Ortona. Il dirigente della Provincia di Chieti arlo Cristini e l’architetto Francesco Faraone, di comune accordo con la dirigente scolastica Paola Di Renzo in caso di esito negativo della relazione, dovranno verificare le sedi alternative per ospitare i 250 studenti che frequentano l’Istituto evacuati la scorsa settimana a seguito del crollo dell’intonaco dal solaio della sala professori. 

Le lezioni dovrebbero riprendere a partire da lunedì prossimo, secondo modalità specifiche che verranno comunicate direttamente dalla dirigente scolastica Paola Di Renzo, presso il terzo piano della Curia Arcivescovile dove sono allocate provvisoriamente anche altre classi di scuole superiori. Ovvero il Seminario regionale e l'ex istituto delle suore Orsoline, entrambi in zona Civitella.

“E’ indubbiamente difficile – ammette il presidente Mario Pupillo - individuare in tempi rapidi spazi adeguati per riallocare tutte le aule e soprattutto per riallestire i laboratori che sono necessari per lo svolgimento delle attività didattiche di profilo artistico. Non stiamo perdendo tempo e stiamo vagliando le prime ipotesi, che naturalmente vanno approfondite dal punto di vista della idoneità tecnica, che versano su locali di proprietà della provincia nonchè presso altri Enti pubblici. Garantire una struttura didattica per i nostri ragazzi è prioritario e non posso che ringraziare la Dirigente scolastica Di Renzo, i collaboratori e i docenti e il Settore tecnico del Provincia per la capacità di agire sinergia con questo identico obiettivo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento