Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Liberaladomenica, raccolta firme per dire no alle aperture nei festivi

Confesercenti e Federstrade con il sostegno della Cei raccolgono adesioni per la legge di iniziativa popolare che consenta alle Regioni di decidere gli orari di apertura dei negozi

Si chiama “Liberaladomenica” la proposta di legge promossa da Confesercenti e Federstrade con il sostegno della Cei (Conferenza episcopale italiana) per evitare le aperture domenicali dei negozi. 

Un’iniziativa nazionale presentata ieri (lunedì 3 dicembre) a Chieti. L’obiettivo è quello di raccogliere firme per chiedere al Parlamento di modificare la legge sulla regolamentazione degli orari. Per i promotori dovrebbe toccare alle Regioni la competenza sugli orari degli esercizi commerciali. 

In questo modo ogni territorio potrebbe dotarsi di regole adatte alle sue caratteristiche che tutelino non soltanto le società locali, ma anche il lavoro autonomo e dipendente. In più la domenica libera sarebbe un’occasione per consentire anche ai lavoratori di centri commerciali e grandi magazzini di godere del giorno festivo per il riposo e gli affetti.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liberaladomenica, raccolta firme per dire no alle aperture nei festivi

ChietiToday è in caricamento