rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca Chieti Scalo

Lavoratori in nero e scarsa sicurezza: chiusi supermercato e autolavaggio a Chieti Scalo

I provvedimenti sono scattati dopo i controlli del Nucleo carabinieri Ispettorato del lavoro di Chieti. Quattro le persone denunciate

Un supermercato e un autolavaggio a Chieti Scalo sono stati chiusi dopo i controlli del Nucleo carabinieri Ispettorato del lavoro di Chieti che avrebbero riscontrato lavoratori in nero e condizioni di scarsa sicurezza. In un supermercato al Villaggio Mediterraneo l’ispezione si è conclusa con tre denunce alla Procura della Repubblica di Chieti e con una serie di sanzioni amministrative e penali per un totale di circa 65mila euro. 

Qui, nel corso della verifica ispettiva all’interno del punto vendita, i militari avrebbero accertato la presenza di altre due ditte esterne nella gestione del reparto macelleria e di quello del pesce e la presenza di un lavoratore completamente “in nero” e privo della formazione obbligatoria in materia di sicurezza e della visita medica prevista dalla sorveglianza sanitaria. “Inoltre – si legge nella nota dei carabinieri -  sia per la ditta che gestisce la pescheria che di quella che gestisce il supermercato è stata riscontrata l’omessa valutazione dei rischi (obbligatoria per ogni impresa), che ha la finalità di individuare tutte le misure da adottare per prevenire e contenere gli infortuni e le malattie professionali. Le gravi carenze riscontrate hanno portato all’immediata sospensione dell’attività imprenditoriale di tutte e tre le ditte operanti all’interno del punto vendita, che potranno riaprire solo dopo aver sanato e pagato tutte le violazioni contestate”.

Leggi le notizie di ChietiToday su Whatsapp

L’attività dei carabinieri dell’ Ispettorato del lavoro è proseguita con la chiusura di un autolavaggio a mano nella zona dell’ospedale “SS. Annunziata”, dove sono stati trovati due cittadini extracomunitari privi di assunzione: anche per loro sono scattate sanzioni amministrative per lavoro nero e penali, per gravi violazioni sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, per un totale di circa 31mila euro. Il titolare dell’autolavaggio, un 28enne di nazionalità egiziana residente a Montesilvano,è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Chieti.
“L’obiettivo delle verifiche dei militari del Nil è garantire il rispetto della legalità nei luoghi di lavoro e la prevenzione di infortuni – spiega il comandante, luogotenente Matteo Del Mastro - . Questi accertamenti rientrano  in un piano di controlli più ampio, finalizzato a prevenire gli infortuni sul lavoro e combattere il lavoro nero, per cui seguiranno altre verifiche a sorpresa”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori in nero e scarsa sicurezza: chiusi supermercato e autolavaggio a Chieti Scalo

ChietiToday è in caricamento