Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Lanciano

Assunta come infermiera ma il telegramma non arriva: condannate le Poste

Il telegramma di assunzione era stato archiviato nell'ufficio postale di Paglieta "perchè illeggibile" e nessuno si preoccupò di risolvere il caso. Le Poste condannate dal tribunale di Lanciano a un risarcimento di 127.312 euro

Era stata assunta come infermiera alla Asl di Fermo, dove avrebbe dovuto prendere servizio ad agosto del 2000 ma il telegramma non le era mai stato consegnato.

Quasi due anni dopo venne a scoprire che il telegramma era stato spedito ma archiviato nell'ufficio postale di Paglieta "perchè illeggibile": nessuno si preoccupò di risolvere il caso nè di avvertire. La vittima di questo disservizio, allora 29enne, che ha visto penalizzata fortemente e ingiustamente la propria vita lavorativa, ha deciso di citare Poste Italiane.

Il giudice del tribunale civile di Lanciano, Giovanni Nappi, ha ora condannato le Poste al risarcimento dei danni patrimoniali  pari a 127.312 euro a favore dell'infermiera. Quest'ultima aveva chiesto 400mila euro di danni,

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assunta come infermiera ma il telegramma non arriva: condannate le Poste

ChietiToday è in caricamento