rotate-mobile
Cronaca

Sgomento a Chieti per la scomparsa di Michele Galizia, l'architetto morto in un incidente in moto

Lo schianto fatale in Piemonte, nella serata di venerdì. Un altro grave lutto nella comunità teatina

Sgomento a Chieti per la morte di Michele Galizia, l'architetto teatino deceduto ieri in un terribile schianto in moto in Piemonte.

La notizia, diffusasi nelle ultime ore, ha suscitato dolore e commozione in città dove Michele Galizia, architetto, che aveva uno studio in centro storico, era molto conosciuto. Sgomento e incredulità anche fuori dai confini perché la vittima, classe 1960, appassionato biker, aveva tanti amici con cui condivideva le uscite in moto.

Proprio sulla moto, ieri sera a Brossasco, in provincia di Cuneo, dove si trovava, che Michele Galizia è purtroppo deceduto. Troppo gravi le ferite riportate nello schianto tra la sua Ducati Multistrada e un’automobile.

Galizia è morto prima che l’eliambulanza potesse trasportarlo in ospedale: inutili le manovre di rianimazione praticate dal personale del 118.

Una notizia inaccettabile per amici e compagni di indimenticabili escursioni che in queste ore ricordano Michele come una persona unica, perbene. "La vita è un attimo" ripetono ripensando a lui: "Un amico dal sorriso gentile, con il cuore grande!".

Anche la delegazione abruzzese del Moto Club Polizia di Stato "a nome di tutto il gruppo si stringe attorno alla famiglia per il drammatico evento".

Le cause dell'incidente sono ancora al vaglio delle forze dell'ordine, non si esclude che Galizia possa aver avuto un malore mentre era alla guida della moto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgomento a Chieti per la scomparsa di Michele Galizia, l'architetto morto in un incidente in moto

ChietiToday è in caricamento