Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Incendia un locale a Chieti: barista arrestato dalla polizia

L'uomo è accusato anche di ricettazione e simulazione di reato. Era stato sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare con permesso di assentarsi per recarsi al lavoro

Gli agenti della squadra mobile della questura di Chieti ieri hanno tratto in arresto un barista ventinovenne, residente in città.

L’uomo, rende noto la questura, già condannato per ricettazione e simulazione di reato, era stato sottoposto dallo scorso 30 giugno alla misura alternativa della detenzione domiciliare con permesso di assentarsi per recarsi al lavoro: in due mesi si è reso responsabile di altre violazioni di legge anche all’interno dell’abitazione stessa e nei confronti del coinquilino che lo ospitava.

Recentemente era stato individuato dalla polizia  quale autore, assieme ad un complice, di un incendio ai danni di un esercizio commerciale a Chieti Alta.

L’arrestato più volte era stato denunciato per porto di arma da taglio, truffa, falsità  in scrittura privata, sottrazione di cose sottoposte a sequestro, furto. Da ieri nei confronti del 29enne è stata disposta la traduzione in carcere: l’uomo, dopo le formalità di rito, è stato condotto nella casa circondariale di Cassino (Fr).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendia un locale a Chieti: barista arrestato dalla polizia

ChietiToday è in caricamento