Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Ikea invita i clienti a festeggiare a Chieti San Cetteo, patrono di Pescara

Imperdonabile errore geografico per il colosso svedese, che ai soci possessori di carta Family manda un invito per invitarli a ritirare l'omaggio previsto per la festa patronale. Peccato che la celebrazione si svolga oltre il confine

Per un'azienda che ha fatto del glocal il suo punto di forza, cadere sulla geografia non è certamente la mossa miglliore. Specialmente quando l'azienda in questione è ospitata, da poco più di tre anni, in una sorta di zona di confine, dove oguno rivendica confini e appartenenza. Parliamo della sede Ikea di San Giovanni Teatino che, se sul sito della multinazionale svedese viene indicata come Ikea Chieti, provincia nella quale ricade il comune in cui si trova, è spesso rivendicata da qualcuno come Ikea Pescara. Stessa sorte dell'aeroporto d'Abruzzo, anch'esso nel paese del chietino, che però fin troppi chiamano aeroporto di Pescara, sollevando non poche polemiche e rivendicazioni.

L'elenco sulla puntualizzazione geografica che determina cambiamenti non da poco potrebbe continuare all'infinito, come accadde pochi anni fa, quando si organizzò addirittura una petizione per chiedere ad Autostrade per l'Italia che il casello dell'A14 Pescara Ovest-Chieti venisse più correttamente rinominato Chieti-Pescara ovest proprio perché, una volta passata la barriera autostradale, si entra nel territorio di San Giovanni Teatino, e in meno di un chilometro si supera il confine di Chieti. 

Sottigliezze a parte, questa volta Ikea l'ha fatta grossa, arrivando persino a toccare i santi. Ai soci della Ikea family, tutti coloro che hanno sottoscritto una card che dà diritto a sconti e promozioni, il colosso svedese ha mandato un invito non gradito da tutti. L'oggetto è chiarissimo: "Festeggia San Cetteo in Ikea Chieti". Una contraddizione in termini, considerato che il patrono di Chieti, San Giustino, viene celebrato l'11 maggio, mentre San Cetteo è il santo patrono di Pescara, che ricorre proprio in questi giorni. 

Uno scivolone imperdonabile, visto che, a tutti coloro che presenteranno la mail, nella giornata di sabato 10 ottobre, verrà regalato un pensiero per celebrare il santo patrono di un'altra città. Buoni i tentativi di personalizzare la sede abruzzese, Ikea, per questa volta, è bocciata senza alcun dubbio in geografia. E c'è da prevedere che saranno in molti, oggi, a far notare l'imperdonabile errore, considerato che da sempre le due città abruzzesi sono contrapposte, specialmente sul campo di calcio. Una rivalità quasi sacra, come i santi patroni dei due capoluoghi, che ancora una volta confermano il proverbio: scherza con i fanti, ma lascia stare i santi!

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ikea invita i clienti a festeggiare a Chieti San Cetteo, patrono di Pescara

ChietiToday è in caricamento