Brucia la cabina di decompressione del metano, due paesi restano al freddo

L'incidente, all'alba, fortunatamente non ha avuto conseguenze per le persone, ma Cupello e Monteodorisio sono senza riscaldamento per tutta la giornata di oggi, forse anche domani

Un guasto tecnico fa bruciare la cabina di decompressione centrale del metano, lasciando al freddo due paesi, Cupello e Monteodorisio. Un incidente, fortunatamente senza alcuna conseguenza per i cittadini, avvenuto questa mattina (lunedì 19 dicembre) all'alba, che sta già creando diversi disagi. 

Sin dal risveglio, i cittadini di entrambi i comuni si sono trovati senza acqua calda o riscaldamento. Per questo motivo, il sindaco di Monteodorisio, Saverio Di Giacomo, ha firmato l'ordinanza di chiusura di tutte le scuole per la giornata di oggi, annunciando su Facebook quanto accaduto. Probabilmente il guasto non si risolverà prima della giornata di mercoledì (21 dicembre). 

"Eventuali casi di particolare necessità - spiega il sindaco - possono essere segnalati direttamente al sottoscritto o agli uffici comunali, al fine di avere priorità nella fase di riattivazione del servizio". Per ulteriori informazioni sugli sviluppi della vicenda, il primo cittadino utilizzerà il canale social. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto, dopo che i vigili del fuoco di Vasto sono riusciti a domare le fiamme, evitando conseguenze peggiori, si inizia a lavorare per riparare il danno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • L'infettivologo: "Aspettiamoci 2-3mila casi in Abruzzo. Fine di questa fase? Almeno altre 4-6 settimane"

  • Coronavirus: 58 nuovi casi in Abruzzo, 21 in meno rispetto a ieri

  • Scontro auto-tir in via Aterno, 40enne in gravi condizioni

  • Covid-19, il laboratorio dell'Ud'A di Chieti pronto per eseguire i test: si parte con gli operatori sanitari

  • Coronavirus: altri sei morti in Abruzzo, due erano della provincia di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento