Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Lanciano

Tribunale Lanciano: il personale è compatto contro la chiusura

Dopo l'assemblea del personale tenutasi presso la Corte di Assise e la costituzione di un comitato tecnico, il personale del Tribunale di Lanciano è ancora unito contro la chiusura del presidio frentano

La manovra finanziaria mette a rischio i tribunali cosiddetti minori, che in breve potranno essere soppressi. A Sulmona, sede di una di queste strutture, in questi giorni sta andando in onda l'originale e produttiva protesta contro la chiusura: il Tribunale resta aperto anche di notte per portare avanti le cause.

A Lanciano, che è stata una delle prima città a intervenire per scongiurare la soppressione e l'accorpamento delle case dei giudici, sorte comune anche a vasto e ad Avezzano, oltre che a Sulmona, ieri (6 dicembre) si è tenuta una riunione di operatori giudiziari e cancellieri nell'aula della Corte di Assise.

Il perosnale del Tribunale si è mostrato compatto contro la chiusura del presidio di giustizia frentano. Come riferisce il delegato Cisl-Fp, Claudio Castellano: "Nel corso dell'assemblea sono state votate due proposte, una di carattere economico e una attinente questioni tecnico-giuridiche, che verranno presentate al tavolo del Comitato Tecnico costituitosi sabato scorso a difesa del Tribunale, presieduto dal sindaco di Lanciano, Mario Pupillo. Nonostante la consapevolezza della difficolta' dell'impresa, ovvero evitare a tutti i costi la soppressione del Tribunale - conclude Castellano - merita di essere certamente evidenziata la compattezza e l'unita' d'intenti, a dimostrazione di quanto sia difficile il momento che vede coinvolti direttamente gli impiegati e le loro famiglie".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tribunale Lanciano: il personale è compatto contro la chiusura

ChietiToday è in caricamento